La Biblioteca Mediateca Don Giuseppe Diana di Casal di Principe, entra a far parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) e diventa la prima biblioteca realizzata su un bene confiscato alla camorra in Provincia di Caserta.

La Biblioteca don Giuseppe Diana che ha superato tutte le fasi di accreditamento, è ubicata a Casa don Diana, bene confiscato alla camorra, in via Urano 18 a Casal di Principe, e gestito dal Comitato don Peppe Diana. Con il riutilizzo sociale ed il concretizzarsi di tutta una serie di progetti e laboratori è diventato un Centro polivalente per la promozione sociale dedicato a giovani e adulti.

Le biblioteche che partecipano a SBN sono raggruppate in Poli locali costituiti da un insieme più o meno numeroso di biblioteche che gestiscono tutti i loro servizi con procedure automatizzate. I Poli sono a loro volta collegati al sistema Indice SBN, nodo centrale della rete, gestito dall’ICCU, che contiene il catalogo collettivo delle pubblicazioni acquisite dalle biblioteche aderenti al Servizio Bibliotecario Nazionale.

Il patrimonio di libri e documenti della Biblioteca don Giuseppe Diana si occupa dei temi della denuncia e della promozione del territorio con una ricostruzione storica dell’ultimo trentennio. Da quelli di narrativa ai manuali di approfondimento, dai codici antimafia, ai libri sull’ambiente, dall’economia sociale al consumo critico fino ai libri per bambini. I libri che si possono leggere e consultare raccontano il tentativo di mettere insieme un grande mosaico di vissuti, culture e, storie di resistenza. Promuove inoltre e organizza attività culturali e aspira a esser luogo di incontro, di discussione e di promozione della lettura. E’ infatti dotata di aule studio che saranno disponibili e accessibili tutti i giorni dalle 09.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30

Fonte: Comunicato Stampa